[Registrati] | [?]


Commercialista Roma, Commercialista online, Studio Commercialista Dott. Arianna Morrone





NEWS



24/10/2017

La rottamazione bis

Il D.L. n. 148/2017, Decreto fiscale collegato alla Legge di Bilancio 2018, pubblicato sulla G.U. n. 242 del 16 ottobre 2017, introduce una serie di novità con decorrenza 16 ottobre 2017, tra cui si ritrova la riapertura della rottamazione dei ruoli, la cosiddetta “rottamazione bis”.
La nuova rottamazione, prevista dall’art. 1 del citato decreto, riguarderà i carichi affidati all’agente della riscossione dal 1 gennaio al 30 settembre 2017, inoltre, consentirà la remissione in bonis dei soggetti che non hanno pagato anche una sola delle prime due rate della precedente rottamazione, aventi scadenza rispettivamente il 31 luglio e il 2 ottobre (il 30 settembre cadeva di sabato), i quali, ad oggi, risulterebbero decaduti dal beneficio della definizione agevolata.
La rottamazione bis abbraccia anche i contribuenti esclusi in precedenza, ossia coloro che, nella precedente edizione della rottamazione, si erano visti respingere l’istanza poiché, al 24 ottobre 2016, data di entrata in vigore del D.L. n. 193/2016, avevano un piano di rateazione in corso ma non avevano “onorato” tutte le rate con scadenza fino al 31 dicembre 2016.

04/08/2017

Controlli formali dichiarazioni 2015: quando inviare i documenti

Scade il 2 ottobre il termine per inoltrare i documenti e fornire i chiarimenti relativi ai controlli formali sulle dichiarazione dei redditi dell'anno 2015. Lo ha reso noto l'Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa del 2 agosto. Inoltre, nello stesso termine il contribuente potrà correggere eventuali errori commessi durante la compilazione della dichiarazione dei redditi. L'Agenzia mette a disposizione diversi canali di assistenza per i soggetti interessati.
L’Agenzia delle Entrate, con il comunicato stampa del 2 agosto ha chiarito che è prevista per il 2 ottobre la scadenza del termine per rispondere alle richieste di documentazione relativa ai controlli formali sulle dichiarazioni dei redditi dell'anno 2015.

13/07/2017

Comunicazione PEC all’Agenzia delle Entrate

Con il Provvedimento del 3 marzo 2017, l’Agenzia delle Entrate rese disponibile il modello da utilizzare per comunicare alla stessa Amministrazione l’indirizzo PEC su cui il contribuente (diverso da quelli obbligati ad avere indirizzo PEC nell’INI-PEC) vuole ricevere notifica (a decorrere dal 1° luglio 2017) di atti ed avvisi. Il modello va inviato esclusivamente in via telematica e con il Provvedimento del 28 giugno 2017 ne sono state fissate le modalità. Con la comunicazione, il dichiarante può scegliere di comunicare alternativamente la PEC di cui egli stesso è intestatario; la PEC di cui è intestatario il proprio consulente rientrante tra i soggetti di cui al comma 3 art. 12 D. Lgs. 546/1992 (esempio commercialista, consulente del lavoro, ecc.); la PEC di cui è intestatario il coniuge o un parente/affine entro il quarto grado. L’indirizzo comunicato potrà essere utilizzato anche da parte dell’agente della riscossione.

05/05/2017

Premio nascita o adozione: come presentare le domande

Via libera all’invio delle domande per ottenere il premio di 800 euro per la nascita o l’adozione di un minore a decorrere dal 1° gennaio 2017. Per godere del bonus non è necessario il possesso di alcun requisito reddituale o lavorativo. La domanda deve essere presentata all’INPS esclusivamente in via telematica per il compimento del 7° mese di gravidanza o per la nascita e in caso di adozione o di affidamento preadottivo di minore. Il premio è corrisposto direttamente dall’INPS alla richiedente secondo le modalità di pagamento dalla stessa indicate nell’istanza.

pag: